Pizza gentile: una ricetta semplice anche per chi è a dieta



Rispettando alcune piccole regole sulle quantità di quello che mangiamo, nei pasti precedenti o successivi alla nostra pizza, possiamo inserirla nel nostro regime alimentare. Ma una pizza è tendenzialmente abbastanza calorica, quindi la solita accortezza è di mangiare meno nel pasto precedente o successivo.

Chiaramente è bene preferire sempre impasti di tipo integrale, ma anche il condimento per la pizza può essere molto diverso da quelli classici.

Io propongo una semplice salsa al basilico, anche per pigri, veramente veloce, da mettere su una pizza a base di solo pomodoro, che ad esempio in famiglia preferiamo (come una marinara).


Salsa al basilico

per 3 persone


Frullare:

  • 60 grammi di olio extravergine di oliva

  • 50 grammi di foglie di basilico

  • 30 grammi di lievito alimentare

  • 30 grammi di mandorle (o altra frutta secca)

  • 30 grammi di semi di lino

  • 1 pizzico di sale

  • Acqua q.b.


Il sapore marcato del lievito alimentare, l'aromaticitá del basilico, penso accontentino molti. Io ad esempio preferisco una salsa di questo tipo alla mozzarella.

I profilo dei grassi poi migliora, i grassi saturi in pratica sono ridotti al minimo e non è presente colesterolo, rispetto alla mozzarella "tradizionale" che troviamo sulla pizza. Spesso di questa "mozzarella" non possiamo esser sicuri di provenienza e modalità di produzione. Mentre abbiamo tanti ottimi grassi mono e polinsaturi, dall'olio EVO e dai semi di lino. E se volete volervi ancor più bene aggiungete delle verdure grigliate o cotte, ben colorate.


Un modo diverso per mangiare la pizza, sano, e sempre gentile. Buon appetito!

Dott. Francesco Piazza Biologo Nutrizionista https://www.escogito.info/professionisti


55 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti