Nell’attesa: la poesia per andare oltre lo spazio e il tempo.

In quale direzione vanno i nostri pensieri? Quali emozioni si alternano?

Questo tempo è arrivato inaspettato, imprevedibile, un tempo difficile, di attesa.

Come questo tempo a disposizione può diventare più stimolante?

Una possibilità è quella di imparare a godere delle piccole cose, come ad esempio la poesia, che permette di esprimere e al tempo stesso trasformare le nostre emozioni.

La poesia, così come le diverse forme di narrazione, può essere un valido strumento d’aiuto per la mente in quanto invita all’ascolto autentico di sé e del mondo.

Possiamo lasciare che nasca spontaneamente in noi, cercarla o ri-trovarci nelle parole scritte da altri, magari in un momento di raccoglimento silenzioso.

La poesia sollecita immagini, attraverso l’uso del linguaggio simbolico, esprime i valori universali dell’umanità come il dolore, l’amore, la morte e crea una strada dentro di noi che permette di contattare le emozioni e fissarle, anche quelle più spaventose, che creano disagio.

Scrivere poesie può aiutarci a dare un senso a quanto stiamo vivendo e alla nostra realtà, utilizzando il potere del pensiero narrativo.

In questo tempo di attesa, ritrovo e mi ritrovo in una poesia di Raymond Carver, Felicità, che mi invita ad avvicinarmi alla finestra e cercare nei dettagli della quotidianità il lasciapassare all’universale:

Talmente presto che fuori è quasi buio Sto alla finestra con il caffè e le solite cose della mattina presto che passano per pensieri. A un tratto vedo il ragazzo e il suo amico venire su per la strada per consegnare il giornale. Portano il berretto e il maglione e uno la borsa a tracolla. Sono così felici che non dicono niente, questi ragazzi. Mi sa che se potessero, si prenderebbero sottobraccio. Il mattino è appena sorto e stanno facendo questa cosa insieme. Avanzano lentamente. Il mattino si fa più luminoso, anche se la luna pende pallida sul mare. Una tale bellezza che per un attimo la morte e l’ambizione, perfino l’amore, non riescono ad intaccarla. Felicità. Arriva inaspettata. E va al di là, davvero, di qualsiasi chiacchiera mattutina sull’argomento.



Dott.ssa Eleonora Fidelio Psicologa Psicoterapeuta Analista Transazionale Tel. +39 340 56 741 90 https://www.escogito.info/profilo?p=eleonora-fidelio

1 visualizzazione
© 2020 - ESCOGITO  via Rimini 30, 20146 Milano MI